lifestyle, Senza categoria, travel

Ibiza che passion

Il 2015 è stato un anno importante: gravidanza, matrimonio, cambio casa. Il 2016 di conseguenza è stato l’anno del relax. Il 2017 lo ritengo l’anno dei viaggi e di qualche piccolo cambiamento. Sono abbastanza determinata infatti un piccolo cambiamento già c’è stato, ho aperto questo blog e per me è già una novità. Mettersi in gioco raccontando di sè non è poi così semplice. Per quanto riguarda i viaggio posso dire di essere già a buon punto. A gennaio siamo andati a Londra tutti insieme: io, l’innominabile e Vasco&Olivia. A febbraio ci siamo fatti un piccolo weekend a Livigno. Marzo è stato il mese di Napoli in coppia con toccata e fuga a Capri. Aprile abbiamo salto – o almeno ora non ricordo nessuna gitarella. Nel mese di maggio, per festeggiare il nostro anniversario di matrimonio, siamo andati – senza bambini – a Ibiza/Formentera. Abbiamo in programma altri viaggi ma volevo soffermarmi proprio su quest’ultimo.

IMG_0535

Questa era la vista dal nostro albergo, una camera al settimo piano vista mare: che spettacolo. Lo spettacolo comunque era iniziato già in aeroporto; non immaginate quanto sia bello girare senza figli a seguito. La libertà di potersi muovere senza dover continuamente tenere d’occhio dei piccoli marmocchietti, avere le salviettine a portata di mano, mamma mi dai dei biscotti, mamma vorrei quello, mamma guarda un aereo, mamma devo andare in bagno… aiutoooooo

FullSizeRender

E così ecco un altro spettacolo: un mare bellissimo, un clima fantastico. Riguardando le foto vedo il mio viso sereno, certo essere in vacanza dona serenità e non ho scoperto l’acqua calda. A proposito di acqua, ecco, quella era particolarmente fredda. Ho trovato tanti italiani, pure troppi. Siamo andati anche a Formentera, l’abbiamo girata in scooter, fermandoci in alcune spiagge. Mi sono divertita come una ragazzina perché era la prima volta che mi capitava di trovarmi in mezzo ai nudisti. Non ce n’erano troppi ma erano troppo simpatici. Un signore anziano passeggiava in riva la mare con la camicia con il nodo al petto, alla Heater Parisi dei nostri tempi, e sotto non aveva nulla, oltre a non avere il costume non aveva nemmeno altro – bè ci siamo capiti – 🙂
A Formentera ho mangiato due fette di melone per otto euro in un chiosco – no, non quello di Vieri – la vista pagava il piatto.

Formentera bellissima ma se dovessi tornare sceglierei solo Ibiza. Siamo capitati nel fine settimana del festival medievale ed era bellissima. Il posto dove abbiamo mangiato meglio è stato un semplicissimo barettino in riva al mare, purtroppo non ricordo il nome ma è stato un super pranzetto. Da quel giorno a casa continuo a fare l’hummus, me ne sono innamorata. A proposito nel prossimo post ricetta, giuro.


Un abbraccio e al prossimo viaggio. Prossimamente si rimane in Italia, andrà a Rimini e Milano Marittima. La voglia di vacanza continua ad essere dentro di me.

img_0586.jpg
L’acqua era freddissima ma un tuffo dovevo farlo per forza
lifestyle

Vintage Blog

Da quando ho aperto il blog mi sento presa di mira e ho molto timore a raccontarlo, promuoverlo o meglio, condividerlo, come direbbero quelli esperti dei social. A dire il vero non so nemmeno come muovermi. Leggo altri blog per capire come fare, prendo spunto e mi pare di capire che ormai tutti scrivono post su argomenti ben precisi con tanto di titolo accattivante. Io ho una visione vintage del blog, lo considero ancora un diario, dove poter scrivere di getto cosa ho fatto oggi, le mie sensazioni, i fatti miei insomma. Guardandomi in giro vedo che il più delle persone non fa così.

Bè, io non sono “il più delle persone” quindi, magari sbagliando, farò a modo mio.

Mi sento tranquilla nel raccontarvi che ora sono nella mia posizione preferita (a gambe incrociate) sul divano che scrivo, intorno a me il silenzio della notte. Gli occhi si fanno stanchi e la voglia di raggiungere il letto aumenta dopo una giornata di lavoro e di giri con i miei cuccioli. Prima di iniziare a scrivere ho controllato qualche shop online, non so voi ma sono diventati un vizio. [Ecco questo potrebbe essere un bel argomento per un post. Vedi sopra.] C’è scappato anche un piccolo acquisto, ho preso un rossetto sul nuovo shop di Clio Make-up, è tutto nuovo, dovevo provarlo. Le novità mi fanno impazzire.

E i vostri acquisti online?

kids, lifestyle, Senza categoria

Una bella e simpatica abitudine

Quante abitudini abbiamo?

Siamo nati abitudinari. Da quanto sono diventata mamma ho scoperto che le abitudini sono importanti, creare una routine ai bambini aiuta tantissimo a farli crescere con dei confini precisi, crea in loro una buona prospettiva di vita. Spesso noi adulti ci annoiamo ma quello che per noi è noia, per loro è sicurezza. Quindi forza… la sera parte con la cena, poi un po di gioco, relax con due cartoni (sempre con non ci siano castighi nell’aria) e via ai preparativi per andare a dormire: lavarsi i denti, pigiama, bacio, coccola e la solita frase “buonanotte, ci vediamo domattina che beviamo latte con i biscotti”. Vasco ha più di 5 anni, e, da quando proferisce parola – anche troppo presto per i miei gusti – ogni sera nel letto è SEMPRE la stessa simpatica tiritera.
Fa nulla se il latte quasi non lo beve più, lui ama andare a dormire così ed io amo questa sua abitudine.

Abbiamo tante abitudini, è una bella parola anche se per molti potrebbe essere sinonimo di noia, io la trovo ricca. Ecco perchè http://www.labitudine.com.

Buonanotte, ci vediamo domattina che beviamo il latte con i biscotti 🙂

Food, lifestyle

Ratatouille a modo mio

Sono sdraiata a letto godendomi un poco di fresco entrare dalla finestra aperta. Mi rilasso, anzi mi sono rilassata, guardando foto su Instagram e concentrandomi sulle #pokèbowl nientepopodimenoche delle insalate di pesce crudo. In questo ultimo periodo vanno tanto di moda e dalle foto sembrano veramente gustose. Non so per quale assurdo motivo ma quando sono a dieta il mio cervello mi dice: se non puoi mangiare almeno puoi guardare!!!

Sono comunque fortunata perché amo tutte le verdure in tutte le forme. FERMI TUTTI. Si, alla fine anche qui si parlerà di cucina. Lo farò a modo mio, con tutta la serenità perché non sono un Canavacciuolo quindi ecco una mia semplice creazione vegetale.

Potremmo chiamarla ratatuille ma NON è la ricetta originale (sia mai) nè tantomeno quella del topolino tanto amato. Più le ricette sono easy e più le faccio mie. Prendo ispirazione da diversi blog – magari in un prossimo post farò un breve elenco.

Per questa ratatuille ho preso: melanzane, pomodori, carote, zucchine, patate e peperoni. Unica accortezza, se si riesce, prenderle dello stesso diametro. Ho tagliato tutte le verdure a rondelle e le ho sistemate in una teglia da forno in modo circolare creando una sorta di spirale. Infine sale, pepe, olio e diverse spezie. Teglia in forno per 40 minuti circa e alè… buon appetito ma soprattutto buonanotte!

kids, lifestyle

Il tempo da trovare

L’altro giorno torno a casa con Vasco e Olivia dopo aver prelevato il primo da scuola e lei dai nonni.

Il sole era estremamente forte ma iniziava ad abbassarsi ed i suoi raggi oltre a colpire i miei occhiali da sole, si infilavano anche tra i rami degli alberi creando uno scenario spettacolare. Avevo voglia di infilarmi i i miei pantaloncini, le scarpe da running ed immergermi in quella natura per una corsetta invidiando non poco coloro che incrociavo sudati e felici. Volevo sentire l’aria sul mio corpo e non parlo di quella condizionata della macchina. Volevo poter correre, camminare e respirare aria pulita. Ovviamente non potevo. Ovviamente dovevo andare a casa e dedicarmi alla cena con tutta la passione che ci posso mettere in questa attività.

Il tempo per te è sempre difficile da trovare da mamma. Dopo le gravidanze il tempo manca sempre, diventa un lusso avere qualche ora libera. Qualche ora sarebbe fin troppo azzardata considerando che per farmi almeno una buona seduta di allenamento basterebbe un ora e mezza. Non che io sia mai stata super sportiva ma mi sono avvicinata alla corsa poco prima di avere Vasco e l’ho sempre trovata l’unica valvola di sfogo, l’unico modo per tenermi in forma.

Ora il tempo manca sempre, manca perché i ritmi sono cambiati, perché ci sono altri bisogni. Se prima si poteva improvvisare ora bisogna per forza pianificare e organizzare, incastrando il tutto in maniera spesso faticosa. Alla fine se avanza qualche minuto allora lo dedichi a te… se avanza!!!

Il tempo non bisogna farlo avanzare ma è da trovare. È per questo che almeno tre giorni alla settimana cerco di svegliarmi presto ed uscire a correre. La mattina all’alba mentre ancora tutti dormono è l’unico momento dove non devo organizzare nulla. Mi alzo, mi cambio e con gli occhi ancora socchiusi, mi chiudo la porta alle spalle ed inizio a correre. Il clima è perfetto. Il mio umore anche. La giornata parte con un altra carica ed arrivo a sera che riesco ad occupare serenamente il mio tempo con V e O. Tempo di qualità da dedicare alla mia family ed alla fine tempo per riposare.

Notte

lifestyle, Senza categoria

Facciamo partire un toto-argomenti

Sapete cosa penso? Penso che questo blog è sempre nei miei pensieri. Sono i miei primi post ed ancora non ho scritto nulla su un argomento particolare ma sbaglio o questo è un blog lifestyle? Quindi io parlo della mia vita e gli argomenti potrebbero essere tanti. Ma da cosa iniziamo?

Partiamo con un post sui miei figli? Sull’argomento bambini online oppure la mia personale educazione, cosa penso del fatto che i bambini dormono nel lettone dei genitori? Inorridisco. Se dovessi invece scrivere del mio lavoro in radio? Della Monia  speaker? Alla fine però gli argomenti che vanno per la maggiore sono altri: food!!! Ecco, potei darvi delle ricettine, io amo molto quelle easy da fare in poco tempo – bè con due piccole bestie in giro per casa non c’è poi da perdersi in cucina. Questo non è il periodo del cibo ma della dieta. La prova costume è dietro l’angolo quindi potrei scrivere di running, delle mie corse mattutine. Anche questa mattina ci ho riprovato, sveglia alle 6:15 – che non è suonata – mi sono alzata alle 6:30 e dopo 10 minuti ero fuori pronta a correre 4 km. È dura tenersi in forma :/ Lasciamo perdere kids, food, radio e fit e… di cosa parliamo?

Facciamo così: fate voi l’elenco delle vostre passioni così creiamo insieme questo blog!!!

Vi lascio con un ricordo di questo weekend appena passato, le fragole che fanno tanto estate 🍓

Forza… via al toto-argomenti

 

 

lifestyle

A mezzanotte sei per forza sgrammaticata

Che poi alla fine mi sembra assurdo essere qui sul divano alle 23:28 dopo: aver preparato da mangiare, fatto  3 torte (ma a chi lo vai a dire che hai fatto un solo impasto raddoppiato e messo in tre piccole teglie – furba io hihi), “aiutato” quattro piccoli nani a fare la doccia e messi a dormire – tranquilli non sono tutti miei, due sono i miei fantastici nipotini – ed ora sono qui a scrivere con l’occhio che si chiude dal sonno ma continuando a pensare al mio nuovo blog.

Cosa? Hai già il blocco dello scrittore che manco hai iniziato?

Spesso coloro che iniziano l’avventura online sono giovani donne e in dolce attesa, hanno molto tempo libero e possono lanciarsi. Io non sono più poi così giovane e NON ci penso proprio più alla dolce attesa – ho già dato, ben due volte – quindi mi domando cosa ci faccio qui? Sono qui perché ho sempre amato lanciarmi e buttarmi in nuovi progetti, negli anni mi sono un po’ arenata ma ora basta. Non so esattamente come andrà, non ho la bacchetta magica ma dopo dieci minuti da quando ho iniziato a scrivere cose sgrammaticate penso solo che voglio sentirmi libera di fare quello che voglio senza pensieri e senza paura dei giudizi.

Oggi, a poche ore dal lancio, ho ricevuto diversi messaggi, tante belle parole, ecco voglio concentrarmi su quelle.

Grazie

P.S. Buonanotte con foto di una delle tre tortine 😃 Tra l’altro sono super felice perché per la prima volta ho fatto la torta al cioccolato con le uova di Pasqua avanzate e tutti l’hanno apprezzata!!! IMG_1241IMG_1242

P.S. Notare il fiore, durerà poco io ho zero pollice verde!