Food, lifestyle, Senza categoria

Pomodorini veloci veloci

Oggi dopo il lavoro di 8 ore in radio – si, non mi fermo per le sole due ore della diretta 😃 – sono passata a prender Vasco e Olivia dai nonni, e, come succede sempre in questo periodo, loro mi accolgono seminudi che corrono per il giardino. Dopo un velocissimo abbraccio ad entrambi io non riesco a togliere lo sguardo da quel rosso, da quel verde. Davanti ai miei occhi c’era uno spettacolo, ciò che di più bello la natura può offrire: i pomodori maturi, tanti, troppo e di tutte le forme.

Ovviamtente avevo già pronto il mio sacchettino (anzi due) di frutta e verdura con all’interno anche tantissimi pomodori. Cosa c’è di più bello di gustare i prodotti a ZERO passi… altro che km0. I nonni hanno un orto spettacolare e sicuramente a breve vi farò vedere le foto.

Guidando verso casa, con il volto sorridente e felice di veder il raccolto sul sedile, pensavo a cosa potevo fare. Sono giorni che evito di cucinare. Non ho mai comprato così tanti prodotti già pronti come in questo periodo. Comunque non ci crederete ma ho acceso il forno 😰

Ho preparato dei pomodorini (forse si chiamano CONFIT) velocissimi e buonissimi. Basta tagliarli a metà, disporli sulla teglia del forno, salare abbondantemente, origano e spezie a volontà, un po’ di olio e via in forno per circa 30 minuti. Qui le foto con i vari procedimenti.

IMG_1320IMG_1318IMG_1319IMG_1317

Fateli anche voi e ditemi dosa ne pensate 😋

P.S. Se volete potete usarli per delle ottime bruschette!

Food, lifestyle

Hummus

Che bello quando in diretta dai la ricetta dell’hummus e subito arrivano consigli di ascoltatori/trici. In questo caso martedì ho scoperto dell’esistenza di Babaganoush, a parte il nome che è troppo bello, mi ricorda un personaggio di un cartone animato un po’ ciccione, penso che sarà sicuramente la mia prossima ricettina. Per chi non lo sapesse è una sorta di caviale di melanzane, che bontà!

Ma ora soffermiamoci sull’Hummus. Come? Non l’avete mai fatto nè tanto meno assaggiato? Nuooooo sacrilegio!
Farlo è facilissimo ma dovete in ogni modo assaggiarlo, è buonissimo e si accompagna molto bene alle verdure in pinzimonio quindi adatto per una cena in questo periodo molto caldo.

Ecco gli ingredienti:
-una scatola/lattina/barattolo di ceci
-3 cucchiai di tahina (si trova tranquillamente in tutti i supermercati, io avevo anche provato a farla perché alla fine è sesamo tritato con l’olio, ma meglio comprarla già fatta fidatevi)
-2 cucchiai di olio evo (che sta per Extra Vergine d’Oliva, vero?)
-un limone spremuto – io vi consiglio di usare il LIME, datemi retta me l’ha detto un vero chef
-uno spicchio d’aglio
-prezzemolo e paprika per finire!

19047118_10212536820805143_688373446_o.jpg

Semplicemente: tritate TUTTO, tranne paprika e prezzemolo che aggiungerete alla fine a salsa pronta, finché non diventerà una bella crema. Se troppo asciutto aggiungere dell’acqua normale oppure quella dei ceci.
Ecco fatto, una ricetta easy per una cena con amici… verdure, crostini, hummus e tante chiacchiere!!!

lifestyle, Senza categoria, travel

Ibiza che passion

Il 2015 è stato un anno importante: gravidanza, matrimonio, cambio casa. Il 2016 di conseguenza è stato l’anno del relax. Il 2017 lo ritengo l’anno dei viaggi e di qualche piccolo cambiamento. Sono abbastanza determinata infatti un piccolo cambiamento già c’è stato, ho aperto questo blog e per me è già una novità. Mettersi in gioco raccontando di sè non è poi così semplice. Per quanto riguarda i viaggio posso dire di essere già a buon punto. A gennaio siamo andati a Londra tutti insieme: io, l’innominabile e Vasco&Olivia. A febbraio ci siamo fatti un piccolo weekend a Livigno. Marzo è stato il mese di Napoli in coppia con toccata e fuga a Capri. Aprile abbiamo salto – o almeno ora non ricordo nessuna gitarella. Nel mese di maggio, per festeggiare il nostro anniversario di matrimonio, siamo andati – senza bambini – a Ibiza/Formentera. Abbiamo in programma altri viaggi ma volevo soffermarmi proprio su quest’ultimo.

IMG_0535

Questa era la vista dal nostro albergo, una camera al settimo piano vista mare: che spettacolo. Lo spettacolo comunque era iniziato già in aeroporto; non immaginate quanto sia bello girare senza figli a seguito. La libertà di potersi muovere senza dover continuamente tenere d’occhio dei piccoli marmocchietti, avere le salviettine a portata di mano, mamma mi dai dei biscotti, mamma vorrei quello, mamma guarda un aereo, mamma devo andare in bagno… aiutoooooo

FullSizeRender

E così ecco un altro spettacolo: un mare bellissimo, un clima fantastico. Riguardando le foto vedo il mio viso sereno, certo essere in vacanza dona serenità e non ho scoperto l’acqua calda. A proposito di acqua, ecco, quella era particolarmente fredda. Ho trovato tanti italiani, pure troppi. Siamo andati anche a Formentera, l’abbiamo girata in scooter, fermandoci in alcune spiagge. Mi sono divertita come una ragazzina perché era la prima volta che mi capitava di trovarmi in mezzo ai nudisti. Non ce n’erano troppi ma erano troppo simpatici. Un signore anziano passeggiava in riva la mare con la camicia con il nodo al petto, alla Heater Parisi dei nostri tempi, e sotto non aveva nulla, oltre a non avere il costume non aveva nemmeno altro – bè ci siamo capiti – 🙂
A Formentera ho mangiato due fette di melone per otto euro in un chiosco – no, non quello di Vieri – la vista pagava il piatto.

Formentera bellissima ma se dovessi tornare sceglierei solo Ibiza. Siamo capitati nel fine settimana del festival medievale ed era bellissima. Il posto dove abbiamo mangiato meglio è stato un semplicissimo barettino in riva al mare, purtroppo non ricordo il nome ma è stato un super pranzetto. Da quel giorno a casa continuo a fare l’hummus, me ne sono innamorata. A proposito nel prossimo post ricetta, giuro.


Un abbraccio e al prossimo viaggio. Prossimamente si rimane in Italia, andrà a Rimini e Milano Marittima. La voglia di vacanza continua ad essere dentro di me.

img_0586.jpg
L’acqua era freddissima ma un tuffo dovevo farlo per forza
Food, lifestyle

Ratatouille a modo mio

Sono sdraiata a letto godendomi un poco di fresco entrare dalla finestra aperta. Mi rilasso, anzi mi sono rilassata, guardando foto su Instagram e concentrandomi sulle #pokèbowl nientepopodimenoche delle insalate di pesce crudo. In questo ultimo periodo vanno tanto di moda e dalle foto sembrano veramente gustose. Non so per quale assurdo motivo ma quando sono a dieta il mio cervello mi dice: se non puoi mangiare almeno puoi guardare!!!

Sono comunque fortunata perché amo tutte le verdure in tutte le forme. FERMI TUTTI. Si, alla fine anche qui si parlerà di cucina. Lo farò a modo mio, con tutta la serenità perché non sono un Canavacciuolo quindi ecco una mia semplice creazione vegetale.

Potremmo chiamarla ratatuille ma NON è la ricetta originale (sia mai) nè tantomeno quella del topolino tanto amato. Più le ricette sono easy e più le faccio mie. Prendo ispirazione da diversi blog – magari in un prossimo post farò un breve elenco.

Per questa ratatuille ho preso: melanzane, pomodori, carote, zucchine, patate e peperoni. Unica accortezza, se si riesce, prenderle dello stesso diametro. Ho tagliato tutte le verdure a rondelle e le ho sistemate in una teglia da forno in modo circolare creando una sorta di spirale. Infine sale, pepe, olio e diverse spezie. Teglia in forno per 40 minuti circa e alè… buon appetito ma soprattutto buonanotte!

lifestyle, Senza categoria

Facciamo partire un toto-argomenti

Sapete cosa penso? Penso che questo blog è sempre nei miei pensieri. Sono i miei primi post ed ancora non ho scritto nulla su un argomento particolare ma sbaglio o questo è un blog lifestyle? Quindi io parlo della mia vita e gli argomenti potrebbero essere tanti. Ma da cosa iniziamo?

Partiamo con un post sui miei figli? Sull’argomento bambini online oppure la mia personale educazione, cosa penso del fatto che i bambini dormono nel lettone dei genitori? Inorridisco. Se dovessi invece scrivere del mio lavoro in radio? Della Monia  speaker? Alla fine però gli argomenti che vanno per la maggiore sono altri: food!!! Ecco, potei darvi delle ricettine, io amo molto quelle easy da fare in poco tempo – bè con due piccole bestie in giro per casa non c’è poi da perdersi in cucina. Questo non è il periodo del cibo ma della dieta. La prova costume è dietro l’angolo quindi potrei scrivere di running, delle mie corse mattutine. Anche questa mattina ci ho riprovato, sveglia alle 6:15 – che non è suonata – mi sono alzata alle 6:30 e dopo 10 minuti ero fuori pronta a correre 4 km. È dura tenersi in forma :/ Lasciamo perdere kids, food, radio e fit e… di cosa parliamo?

Facciamo così: fate voi l’elenco delle vostre passioni così creiamo insieme questo blog!!!

Vi lascio con un ricordo di questo weekend appena passato, le fragole che fanno tanto estate 🍓

Forza… via al toto-argomenti